mercoledì 18 dicembre 2013

Spignatto nel palmo della mano

Crema anti smagliature nel palmo della mano

Questa crema "allungata" con olio alle mandorle dolci l'ho usata per la prima gravidanza con risultati ottimi, la uso tutt'ora che sono alla 29 settimana di gravidanza e anche adesso neanche la minima traccia di smagliature.
È lo spignatto più facile e veloce che ho mai fatto, anzi che faccio tutte le sere prima di andare a dormire...

Occorrente:
Crema corpo con inci privo di siliconi e petrolati.
Olio di mandorle dolci.

In pratica metto direttamente nel palmo della mano la quantità di crema che desidero e sempre nella stessa aggiungo una decina di gocce di olio di mandorle dolci mescolo con l'altra mano e passo a massaggiare sulla pancia, seno, fianchi e glutei. 

L'ho consigliato a molte conoscenti e amiche e anche loro hanno avuto ottimi risultati.
Se poi a questo vi trovate in casa anche dell'olio di germe di grano (ricchissimo di vitamina E) ne aggiungerei 10/20 ml all'olio di mandorle dolci per potenziarlo e conservarlo più a lungo. 

In barba a tutte quelle creme da farmacia e profumeria che costano fior di quattrini, che promettono risultati da miracolo ma che in realtà ti seccano solo la pelle per l'elevato contenuto di siliconi e petrolati! 
Tengo a precisare che non c'è bisogno di una crema con un "nome" va bene anche la crema del discount purché con inci accettabile!!! 

Spignatto facile, velocissimo ed efficace! 

lunedì 16 dicembre 2013

Vicks homemade

Poche sere fa ho avuto l'esigenza di avere in casa qualcosa che alleggerisse i malesseri del raffreddore a mio figlio (2 anni) soprattutto la sensazione di naso chiuso. 
Doveva essere qualcosa di semplice e sopratutto di naturale e facendomi un giretto nell'etere ho trovato la versione naturale del Vicks vaporub. 
Guardando qua e là ho trovato diverse ricette ma a dire il vero nessuna mi garbava così ne ho formulato una mia: 

10gr di burro di cacao
5gr di cera d'api
10gr di burro di karitè
21gr di olio di mandorle dolci
2gr di mentolo a scaglie
10gcc di oe eucalipto
7gcc di oe lavanda
6gcc di oe menta
5gcc di oe camomilla
2gcc di oe tea tree

Ho metto tutti gli ingredienti direttamente nel contenitore di vetro finale, tranne gli oe, e ho fatto sciogliere il tutto a bagno maria. 
Quando si è sciolto tutto ho tolto dal fuoco è aspettato che si raffreddasse un pochino in modo da aggiungere gli oli essenziali. 

Lo uso proprio come l'originale, cioè lo spalmo sul petto e sulla schiena del piccolo, e devo dire che l'effetto è eccezionale! Lui dorme tranquillo e anche io!!! 

sabato 14 dicembre 2013

Anticalcare semplice semplice

Tempo fa ho proposto la ricetta dell'anticalcare disifettante per il bagno che tra gli ingredienti prevedeva anche un tensioattivo reperibile per lo più in negozi online. 
Oggi vi descrivo la ricetta più semplice che si possa fare con l'acido citrico ma in ugual modo efficace, la dedico a chi non ha tempo e voglia di fare acquisti in internet ;)
Avete bisogno di pochissime cose:

Un flacone con lo spruzzino già lavato e asciugato, 
acido citrico 
semplice acqua di rubinetto o meglio acqua demineralizzata (in modo che si conserva più a lungo senza produrre muffe)

La ricetta che vi propongo e per 500 ml di prodotto. Se ne volete produrre in più basta fare qualche calcolo matematico.

Basta versare con l'aiuto di un imbuto direttamente nel flacone che sarà destinato all'anticalcare 50gr di acido citrico e colmare con 450gr di acqua di rubinetto. 
La cosa più semplice sarebbe usare un flacone con capienza di 500ml, versarvi dentro l'acido citrico e colmare con acqua, in modo da non usare bilance e bilancini vari. Ad ogni modo è comunque una ricetta super super veloce!

L'anticalcare è pronto per tutti gli utilizzi! Di solito questo lo uso per la pulizia giornaliera del lavello della cucina, ma è ottimo anche per la doccia. 
Per il bagno preferisco quello con qualche goccia di olio essenziale di tea tree che ha potere disinfettante… 



giovedì 12 dicembre 2013

Yogurt con Yogurtiera


Oggi voglio raccontarvi di come mi autoproduco lo yogurt in casa in quest'ultimo periodo. 
Prima usavo farlo tutto in un barattolo di vetro di 1 litro e ne usciva un ottimo yogurt bianco intero, adesso invece visto che le esigenze sono cambiate e che in concomitanza ho anche trovato un'offerta su ebay strepitosa per un Yogurtiera ne faccio 7 piccoli vasetti singoli che posso aromatizzare a piacere come più piace alla mia famiglia! 
Il procedimento è pressappoco identico ma anziché avvolgere il barattolo in una coperta, ci pensa la yogurtiera a tenere una temperatura costante di 45°C ideale per la fermentazione.

Occorre:
1 litro di latte intero/parzialmente scremato
1 yogurt intero bianco 
Una pentola che contenga 1 litro o più
1 termometro per alimenti
1 Yogurtiera 
Aromi a piacere che possono essere: caffè, cacao e marmellata 

Per prima cosa riscaldo il latte e 2/3 cucchiai dello yogurt che ho scelto a 40ºC. 
Ne frattanto arriva a temperatura preparo le varie aromatizzazioni, di solito uso mettere in 2 vasetti un cucchiaino colmo di marmellata a fragola, in altri 2 vasetti un cucchiaino di marmellata ad albicocca, in altri 2 mezzo cucchiaino di caffè solubile, in ognuno di questi metto un cucchiaino di zucchero, il vasetto che rimane lo faccio semplicemente bianco soprattutto perché mi serve come starter per la prossima "yogurtata". 
Quando il latte e lo yogurt sono arrivati a temperatura con l'aiuto di una brocca di 1litro mi aiuto a riempire i vasetti con il mio futuro yogurt. 
Infine metto tutti i bicchieri di vetro nella Yogurtiera e gli do una mescolata con un cucchiaino in modo che tutte le aromatizzazioni si sciolgano. 
Chiudo con il coperchio e accendo il mio fantastico attrezzo! 
Con questo il mio lavoro è finito dovrò soltanto togliere i vasetti dopo circa 12 ore. 
Di solito lo faccio la sera prima di andare a dormire in modo che anche gli altri membri della famiglia incuriositi dal risultato toccano il coperchio o addirittura  la Yogurtiera compromettendo il risultato della fermentazione. 


Buon appetito e
Buon yogurt a tutti!!!

Pane al kefir fatto in casa

Qui vi metto il video  http://youtu.be/cR4RjVfYa9A