martedì 31 gennaio 2012

Pasta di Hoffmann

Iniziamo con il fare un oleolito di camomilla, lavanda e calendula un mese prima.

Trascorso un mese, filtro con l'aiuto di uno strappo di carta cucina su di un'imbuto che ho riposto su di un barattolo, lo lascio filtrare fino a quando non è filtrato tutto l'olio pulito e privo di residui di fiori, ci potrebbe volere anche qualche ora, quandi prendetevela con calma.

Quello che ricavo lo conservo in una bottiglia di vetro scuro.

Adesso che ho il mio oleolito di camomilla, lavanda e calendula posso iniziare la mia ricetta.
Mi occorre solo della polvere di ossido di zinco che trovo, su richiesta, in farmacia.
E magari anche un barattolo di una vecchia crema corpo, lavato, disinfettato e asciugato per benino.

Inizio con il pesare le mie materie prime:
50gr di ossido di zinco
50gr di oleolito lavacalendula
Dopodiché setaccio l'ossido di zinco con l'aiuto di un colino dai fori stretti, mi aiuto con un cucchiaino a schiacciare sulle pareti le palline di ossido.











Aggiungo l'oleolito fino alla fine e mescolo per benino sempre schiacciando le palline di ossido di zinco contro le pareti del barattolo, perchè nonostante lo abbia setacciato con il colino si formano inevitabilmente...
Bisogna avere un po'di pazienza e pensare che sarà un cosmetico dai mille effetti benefici sulla pelle del nostro cucciolo e perchè no, anche per noi è ottima! Per la pelle arrossate, post ceretta, peli incarniti ecc.

Aggiungo 2 gocce di olio essenziale di lavanda e 3 gocce di olio essenziale di camomilla, che potenzieranno ancora di più questa pasta "miracolosa".







Questa è la Pasta di Hoffmann finita. Buon divertimento ragazzi/e!!! ;)

Maschera per capelli all'hennè

Ingredienti:
2 cucchiai di hennè naturale (cassia Italica)
4 cucchiai di yogurt naturale
1 cucchiaino di olio di semi di lino
1 cucchiaino di olio di germe di grano
2 cucchiai di miele (economico)
1 cucchiaino di fitocheratina
10 gocce di pantenolo

N.B. 
PER LA PREPARAZIONE DI QUESTA RICETTA NON USARE OGGETTI DI METALLO.

Preparazione
Aggiungere uno per volta gli ingredienti e mescolare bene, aggiungere il successivo ingrediente quando il composto è diventato liscio ed omogeneo.

Ovviamente le quantità sono modificabili a seconda della lunghezza dei capelli.

Stendere in modo omogeneo su tutta la chioma la maschera e in fine avvolgere i capelli e mettere in testa una cuffia da doccia o della pellicola trasparente e sopra di essa mettere un asciugamano in modo da tenere caldo il tutto e far penetrare gli attivi nel capello. Tenere in posa mezz'ora o più.
Dopo di che proseguire con lo shampoo e il balsamo come di consueto. E perchè no magari farsi uno shampoo alla farina di ceci oppure lo shampoo alle polveri lavanti e terminare con sciacquo finale acido.

lunedì 30 gennaio 2012

Tonico viso di stagione

Qui di seguito spiego come fare un tonico viso semplice, veloce, economico ed efficace.
Occorre un barattolo di vetro con tappo ermetico, 
3,4 arance o limoni, 
aceto di mele o di vino bianco (io uso aceto di mele perché ha un odore più delicato).

Si pelano le arance o i limoni facendo attenzione a non prendere la parte bianca della buccia. Prediligere ovviamente i frutti di coltivazione biologica. Una volta ricavate tutte le bucce metterle nel barattolo e coprirle con l'aceto, lasciarle macerare per almeno una settimana, di tanto in tanto scuotere il barattolo. Dopodiché il tonico è pronto. Ma deve essere ancora diluito.
Filtro 25 ml di aceto all'arancia e lo verso in una bottiglia di vetro, poi ci aggiungo 75 ml di acqua distillata agito per mischiare bene i due liquidi ed il tonico è pronto.

N.B. Nel barattolo dove abbiamo messo a macerare le bucce avanzerà molto aceto, colmare con altro aceto e lasciare in un luogo buio e fresco fino alla prossima preparazione di tonico. In questo modo il tonico successivo sarà più profumato e ancora più efficace. ;)


IMPORTANTISSIMO:
Non usare questo tonico quando ci si deve esporre al sole! Gli oli essenziali  rilasciati in questo tonico sono foto sensibilizzanti. 

La mia routine quotidiana

Al mattino
Lavo il viso con del sapone naturale fatto in casa o con un sapone naturale de I Provenzali. Passo il tonico che sostanzialmente è aceto, acqua e bucce di limone o arancio, posterò la ricetta più avanti. (Ecco la ricetta)
Poi massaggio la crema che mi sono fatta in casa oppure stesso nel palmo della mano mischio 2 gocce di acqua con 2 gocce di olio di Argan, oppure olio di germe di grano o olio di rosa Mosqueta. Tutto dipende da cosa mi suggerisce la mia pelle quel giorno. Poi ovviamente prediligo dei trucchi minerali e non quelli contenenti petrolati, siliconi, ecc. che aiutano la formazione di brufoli, punti neri e grani di miglio. Io non ho mai usato fondotinta vista la mia incapacità nello stenderlo, quelle poche volte che mi è stato messo (dall'estetista) mi sentivo la pelle soffocare, oppressa. Era un sollievo la sera quando mi struccavo!

Se mi trovo in casa il pomeriggio, se ho tempo e voglia mi spignatto una maschera naturale naturale tipo la maschera al cacao oppure la maschera allo yogurt. Ma presto ve ne scrivo delle altre veramente sfiziose.

La sera prima di andare a nanna mi strucco con il mio struccante a prova d'incapace, lavo il viso con la saponetta e acidifico il viso passando il tonico che ho descritto sopra (ecco la ricetta), infine idrato con o una crema notte rigorosamente fatta da me e non comprata, oppure con qualche goccia di olio pregiato come Argan, rosa Mosqueta ecc. e acqua.

domenica 29 gennaio 2012

Struccante a prova d'incapace

Questo struccante me lo spignatto oramai da mesi e mesi, devo dire mi trovo benissimo. Rimuove ogni residuo di trucco e in più da quando lo uso insieme a tutta la mia routine sono spariti i punti neri dalla zona T ma soprattutto dal naso "che era tempesctato di puntini neri prezioooosi"... 

Arriviamo alla ricetta, occorrono 3 cose
Olio di riso (o altro olio leggero)
Acqua distillata
Bottiglia di vetro con tappo

Io procedo riempendo per metà la bottiglia dell'olio scelto e poi colmo con l'acqua.
Ecco fatto il mio struccante, edentico all'idratante corpo e mani che ho descritto in un post precedente con la differenza che qui non aggiungo oli essenziali per non rischiare che mi brucino gli occhi... 
A volte quando ho voglia di strafare ci aggiungo un po' di aromi per dolci per dargli un profumo o un colore... l'ultimo l'ho fatto rosa al profumo di fragola ^_^ GNAM ^_^
Al prossimo post spiegherò qual'è la mia routine che ha fatto scomparire i punti neri dal mio viso.

mercoledì 25 gennaio 2012

Buoni propositi per la nascita di mio figlio

Vorrei per quanto mi è possibile proteggere mio figlio dagli agenti chimici contenuti nei pannolini, detergenti, salviette usa e getta ecc. (Intendo soprattutto i derivati chimici del petrolio come paraffina, e petrolati che oramai li si trova in ogni prodotto in commercio!)

Già ho acquistato dei pannolini lavabili che a guardarli sono troppo simpatici, sono festosi e colorati: verde, giallo e azzurro le misure più piccoline che posso usare già dai primi giorni, gli altri che vestono un po' più grandi (4,5kg) hanno anche fantasie troppo divertenti e sono sicura che la gente penserà che sono copripannolini. 

E per evitare le salviette usa e getta userò delle normalissime tovagliette grandi 20cm x 20cm bianche bagnate con le quali pulirò il mio cucciolo. 
Come detersivo userò il detersivo ecologico che mi produco in casa, qui la ricetta, e come ammorbidente userò quello all'acido citrico che spiego in questa ricetta.
Per i pannolini lavabili userò olio essenziale di tea tree (antibatterico, disinfettante) e qualche cucchiaio di bicarbonato come da libretto d'istruzioni.

Per il bagnetto userò soprattutto amido di riso, anche perchè un neonato di pochi giorni di vita non si sporca come un bimbo che gattona.
Lo idraterò e gli farò i massagini con l'olio alle mandorle dolci ^_^

Idratante corpo e mani

Spignatto semplice semplice anche per i più impediti.
Con questa ricetta andremo a fare un idratante corpo facile da fare ed efficace più delle creme che si trovano in commercio e per tutte le esigenze dalla semplice pelle secca al trattamento idratante anticellulite.

Occorrente: 
Acqua distillata
Olio vegetale a piacere
oli essenziali a piacere o per le proprie esigenze
flaconcino di un vecchio deodorante spray (magari di vetro trasparente) 

Inizio con il lavare il flacone del deodorante spray, sciacquo ben bene poi disinfetto con alcool 95° buongusto (quello per i dolci in poche parole) e lo lascio capovolto per qualche ora o giorno per farlo asciugare bene.

Direttamente nel flacone verso fino a metà di acqua distillata, e fino a riempire l'olio vegetale che ho scelto. Può essere un semplice olio di riso (Scotti) ottimo per idratare e lenire la pelle secca e screpolata oppure anche un olio più pregiato a scelta in base alle proprie esigenze di pelle QUI trovi alcuni tra i tanti oli vegetali che madre natura ci regala.

In aggiunta per i vari problemi di pelle si possono aggiungere massimo 10/15 gocce di oli essenziali, per esempio per il trattamento della cellulite oppure per acne, circolazione, dermatiti, eczemi ecc. Vi rimando qui per i vari usi degli oli essenziali in cosmesi.

Uso:
Agitare ogni volta prima dll'uso e spruzzare la quantità desiderata sul corpo o sulle mani. Vedrai che si formerà un'emulsione che sembrerà crema idratante fluida.

Io per il trattamento antismagliature per tutta la gravidanza ho usato l'olio di albicocca (è molto elasticizzante), ma all'inizio quando non lo avevo ho usato il semplice olio di riso. non mi si è formata nemmeno una smagliatura nelle zone che ho trattato ^_^ alla faccia di tutte le creme che si vendono per la gravidanza e che hanno un costo esagerato per quello che offrono e per quelle schifezze che contengono!

Detersivo per bucato ecologico fai da te



Per 2.5 litri di sapone liquido occorrono:
4 panetti di sapone alba da 400gr
900 ml di acqua
20gr di detersivo per i piatti per solubilizzare gli o.e.
oli essenziali a piacere o per le vostre esigenze.


Procedimento:
Taglio a pezzetti grossolani tutti i  saponi, mettendoli in una pentola capiente dopodichè ci verso l'acqua e accendo la fiamma. A fuoco moderato lascio sciogliere tutto il sapone nell'acqua, quando sarà quasi tutto sciolto spengo il fuoco e copro con un coperchio.
Nel frattempo mi solubilizzo gli oli essenziali, in una tazzina, peso i 20gr di sapone per piatti ecologico dove poi conterò le gocce di oli essenziali, di solito metto 60 gocce di olio essenziale di tea tree (che serve per disinfettare) e 60 gocce di olio essenziale di lavanda o limone o menta. Ma ognuno può scegliere la profumazione che più gli piace... mescolo bene bene gli o.e. nel sapone per piatti, mi accorgo che si sono solubilizzati alla perfezione quando il sapone perde la sua consistenza gelatinosa e diventa quasi come l'acqua. Lascio in po' raffreddare il mio sapone sciolto e nel frattempo mi pulisco la veccia bottiglia di detersivo per bucato, la riempio d'acqua a metà, rimetto il tappo, la scuoto ben bene in modo da far staccare i piccoli residui del vecchio sapone, svuoto, se occorre ripeto l'operazione oppure mi aiuto con uno scovolino per bottiglie. In fine metto un po' di alcol "rosa" nella bottiglia per dargli una piccola disinfettata e per togliere la vecchia profumazione del precedente detersivo. lo faccio asciugare capovolto.
Quando il sapone sciolto si sarà raffreddato o almeno intiepidito ci verso dentro il detersivo per i piatti con gli o.e. mescolo un pochino e verso nella bottiglia con l'aiuto di un imbuto.
Il costo di questo detersivo è veramente piccolo piccolo, e se poi consideriamo che lava bene e non inquina, bhe acquista ancora più valore...
Ad Ischia lo trovo a 0.68 €cent a panetto ^_^

Uso:

In lavatrice versare un tappo (60/80ml) direttamente nel cestello della lavatrice, direttamente sul bucato. 
Per lo sporco più ostinato, pretrattare la macchia con un pezzo di sapone alba la macchia e mettere nella vaschetta della lavatrice 1-2 cucchiai di bicarbonato.

A mano dosare il detersivo come un comune detersivo liquido senza esagerare perche potrebbe lasciare degli aloni bianchi sugli indumenti. 

Come ammorbidente usare del comune aceto bianco di vino o dell'acido citrico diluito in acqua al 15/20%. In lavatrice 100ml nell'apposita vaschetta e a mano nell'acua del risciacquo.

Questo detersivo perchè molto delicato è adattissimo agli indumenti di persone con allergie, ai neonati e ai bimbi.

sabato 14 gennaio 2012

Pubblicità ingannevole

3 pubblicità una dietro l'altra: 
Igienizzante lavatrice
Anticalcare lavatrice
Pannolini usa e getta

La mia risposta:
Olio essenziale di tea tree
Acido citrico
Pannolini lavabili

In molti si chiederanno perchè???
Perchè i secondi sono sicuramente efficaci, non fanno male alla salute, non causano allergie, sicuramente più economici, non inquinando!!!
Provare per credere!

Le virtù del miele

Il miele è ricco di sali minerali, fra cui il potassio, il sodio, il calcio e il magnesio.  Tanti sono i prodotti viso a base di miele: lozioni, impacchi al polline, unguenti, creme a base di miele. Una semplice maschera a base di miele vergine riesce a riequilibrare la secrezione sebacea alterata, tipica della pelle degli adolescenti, ma agisce anche sulle rughe e sui segni di aridità. Dato il suo potere emolliente e ristrutturante, un impacco di miele e pappa reale può rivelarsi miracoloso per ritrovare elasticità e morbidezza della pelle. Il miele unito agli oli essenziali, poi, agisce su problemi specifici. Utili a eliminare le tossine all'interno del corpo. 


venerdì 6 gennaio 2012

La valigia per il parto (Clinica Internazionale di Napoli)

Inutile dire che la mia valigia è pronta oramai da circa un mese. 
Ci ho messo dentro lo stretto necessario per 4 giorni di degenza.
Premetto che, dopo telefonata in clinica, mi hanno detto che per il bimbo non devo portare nulla, solo il cambio per l'uscita. Mentre per me devo portare quello che più mi piace tra camicia da notte e pigiama a 2 pezzi.


Vado con l'elenco
3 camicie da notte di cotone a manica lungha
1 pigiama di flanella di cotone
1 pigiama in pile (tutto questo perchè soffro il freddo in modo particolare)
1 pacco completo di assorbenti post-parto
4 mutande a rete monouso
3 reggiseni per allattamento
6 paia di calzini
1 paio di babbucce (casomai dovessi sentire freddo ai piedi appena dopo il parto)
4 mutande normali (se non sto a mio agio con qelle usa e getta)
4 bidet
2 asciugamano viso
4 tovaglie di tela per prendere in braccio il mio pargolo
6 tovaglioli di cotone bianchi per pulire la boccuccia del mio cucciolo
Ciabatte per doccia
Pantofole per girovagare

Detergente intimo
Spazzola
Spazzolino
Dentifricio
Burrocacao (odio le labbra secche) 
Crema viso
Caricabatterie telefonino
Trucco (mascara,matita occhi, copri occhiaie)


Per il piccolino:
Tutina
calzamaglia
body intimo a manica lunga
cappellino
guantini 
camicina porta fortuna
copertina in pile
4 pannolini (anche se me li forniscono, può essere che al ritorno lo debba cambiare)





Non mi sono portata nemmeno un libro o cosa per passare il tempo perchè 
credo che se lo avrò a disposizione vorrò sicuramente riposare dopo un parto normale, mal che va faccio due chiacchiere con qualcuno.

Diventare mamma

Fra poco meno di un mese diventerò mamma!!!
All'arrivo del pargolo mi sono preparata soprattutto con una montagna di pannolini lavabili.

Quelli che ho comprato sono questi:



ne ho comprati 10 per la modica cifra di €100, 
ma malgrado il mio studiare tantissimo su qual'era il miglior pannolino, ho trascurato il fattore vestibilità! Questo pannolino veste da 4,5kg a 16kg...
Quindi non adatto ad un neonato.
Quindi alla fine dopo vari ragionamenti e studi ho deciso che il migliore per il mio cucciolo appena nato sarà il vecchio prefold con mutandina impermeabile all'esterno. Comprati su babynatura.it.
Per questi ho speso €84 compreso di spese di spedizione, nel pacco ci sono usciti 12 prefold, 3 mutandine impermeabili e 100 veli cattutafeci in cellulosa. Questi ultimi vestono da 3kg a 7kg.


I pannolini lavabili prefold si possono fare anche da soli a casa con della stoffa magari di riciclo, ho letto sul web di persone che li hanno fatti con vecchie lenzuola da flanella di cotone, con lenzuola di cotone, con t-shirt vecchie di colore bianco, con asciugamani vecchie o in disuso. Insomma é un pannolino che si può fare con tutti i pezzi di stoffa che si vuole, basta avere una macchina da cucire e voglia di fare, alla fine ci si diverte anche...

Comunque inizierò con questi e poi continuerò con quelli di mammaecologica comprati su ebay.

Poi sempre grazie al regalo dei mie suoceri per questo natale(la macchina per cucire), mi sono fatta in casa anche le coppette assorbilatte lavabili seguendo il tutorial da questo blog, igieniche e traspiranti per evitare le temutissime ragadi.


Si d'accordo ci sarà un po' di lavoro in più da fare ma e lo scotto da pagare per regalare un mondo un pochino pochino più pulito a mio figlio. Forse, il regalo materiale più importante che gli posso fare! 
Nel mio cuore spero che tantissime altre mamme in attesa dei loro piccoli cambino idea e inizino a pensarla come me.

martedì 3 gennaio 2012

Shampoo alle polveri lavanti

Ingredienti:
1 cucchiaio di hennè neutro
1 cucchiaio di farina di ceci
1 cucchiaio di amla
1 cucchiaio di shykakai
una punta di cucchiaino di polvere di fitocheratina
1 cucchiaio di miele
1 cucchiaio di aceto


Acqua calda  qb


Mescolare bene tutte le polveri facendo attenzione a non inalarle, poi aggiungere l'aceto e il miele e mescolare, facendo attenzione a far assorbire i liquidi alle polveri, dopodichè aggiungere l'acqua calda a poco a poco fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo della consistenza di uno shampoo comune.


Versare lo shampoo in un flacone di un vecchio shampoo e cospargere sui capelli appena bagnati, massaggiare per almeno 5 minuti tutto il cuoio capelluto. Finire con uno sciacquo finale con un litro di acqua fredda o tiepida (dipende dalla stagione) con l'aggiunta di 2 cucchiai di aceto.


NB far attenzione agli occhi brucia molto!!


Se non sopportate l'odore delle polveri potete aggiungere sempre delle gocce di olio essenziale a vostro gusto o per le vostre esigenze di cute, qui trovate gli utilizzi degli oli essenziali.

Pane al kefir fatto in casa

Qui vi metto il video  http://youtu.be/cR4RjVfYa9A