martedì 29 novembre 2011

Acido citrico: come pulire in casa, risparmiando, usando prodotti ecologici

L'acido citrico è un alleato ecologico per l'igiene della casa: lo si usa come anticalcare naturale, come ammorbidente, come fissante e anche per la cura del corpo.
La mia proposta è per le persone "responsabili" che vogliono usare i prodotti naturali per pulire . 
Parlo dell'acido citrico, un elemento facilmente reperibile in natura, che una volta trattato in laboratorio diventa un'ottimo sostituto di alcuni dei detergenti usati per l'igiene della casa. 
L'utilizzo dell'acido citrico ci permette con un solo prodotto di risparmiare spazio, nelle nostre case sempre più piccole,  e denaro, abbattendo nel contempo l'impatto ambientale derivato dai comuni detersivi che attaccano non solo il nostro pianeta ma anche noi stessi.

Qualche esempio della potenza dell'acido citrico.

Anticalcare naturale
Per avere la cucina lucida ed un bagno senza aloni di calcare.
Occorre uno spruzzino vuoto, riempitelo con una soluzione al 15% di acido citrico (150 grammi di acido citrico in un litro d'acqua meglio se distillata).
 Per renderlo profumato includete 30 gocce di olio essenziale a vostro piacere, ma se avete bisogno di igienizzare la superficie trattata è ottimo l'olio essenziale di tea tree o di lavanda. Prima dell'uso agitare bene. 
Spruzzare sulla superficie incrostata, lasciare agire qualche minuto e poi passare con la spugna. 
Importante: evitate di utilizzare l'acido citrico su marmo, pietra, legno ed in generale sulle superfici delicate.

Disincrostante per lavatrice e lavastoviglie
La soluzione al 15% di acido citrico è un eccellente disincrostante per due degli elettrodomestici più usati nelle nostre case: lavatrice e lavastoviglie. 
Sarà  sufficiente una volta al mese versare 1 litro della soluzione direttamente nel cestello vuoto della lavatrice oppure nella vaschetta del brillantante della nostra lavastoviglie facendo fare un ciclo di lavaggio a vuoto ai nostri elettrodomestici e saranno come nuovi

Ammorbidente per lavatrice all'acido citrico
Indossare dei capi morbidi e profumati fa piacere a tutti, quindi spendiamo parecchio per  scegliere il giusto ammorbidente.  Ma pochissimi sanno che anche in questo caso l'acido citrico ci sarà  utilissimo. 
La formula prevede l'uso dell'acido citrico al 10% (100 grammi di acido citrico in un litro d'acqua meglio se distillata). Basta poi versare 50-60ml  nella vaschetta della lavatrice adibita all'ammorbidente e il gioco è fatto.
Per far profumare anche il nostro ammorbidente homemade basta aggiungere 40 gocce di olio essenziale (per litro) a nostro gusto e agitare la bottiglia prima dell'uso.

Detergente per il bagno disinfettante e igienizzante 
La ricetta per un bagno pulito e privo di batteri prevede la preparazione di 10 ml di detersivo per stoviglie e 5 gocce di olio essenziale di lavanda e 5 di olio essenziale di tea tree da mescolare in una tazza, unire il tutto con 210 ml di acqua distillata e 25 gr di acido citrico in una ciotola di plastica e mescolare sino ad ottenere un liquido incolore. Aggiungere quindi al detersivo con l'olio essenziale di lavanda e tea tree e mescolate molto bene.

Disgorgante naturale
Problemi con le tubature dei vostri lavandini? Lasciate da parte i disgorganti chimici tradizionali che provocano gravissimi danni all'ambiente e ai nostri polmoni, prendete un bicchierino di acido citrico unitelo ad uno di bicarbonato e versatelo nello scarico con acqua calda. Fate attenzione al corretto scioglimento dei due elementi.

Come antinfeltrente
Con 5 litri d'acqua e 50 ml di acido citrico il golfino che adorate tornerà come nuovo, basta tenerlo in ammollo per 24ore e risciacquarlo in acqua fredda ed il gioco è fatto.

Per fissare i colori scuri
Il fissaggio dei colori scuri ( nero, blu, marrone) usando l'acido citrico non sarà più un problema. 
100 ml di soluzione dissolta in 5-6 litri d'acqua tenere il capo d'abbigliamento ammollo per circa 24 ore, in seguito lavare con un detersivo leggero in acqua fredda.

Per la cura del corpo: bombe frizzanti
Desiderate un bagno rilassante che deterga e purifichi il vostro corpo le bombe frizzanti fai da te fanno al vostro caso. 
Occorrente:
Bicarbonato di sodio, 
Acido citrico 
Olio essenziale a piacere
Olio vegetale a piacere 
Formine in plastica o silicone

Procedimento 
Versare quattro cucchiai di bicarbonato di sodio in un recipiente, aggiungere un cucchiaio di acido citrico, mescolare accuratamente  aggiungere anche olio vegetale e anche otto gocce di olio essenziale a piacere amalgamare bene tutti gli ingredienti. Mettere il composto formato in formine e lasciare solidificare per 1 ora.

sabato 26 novembre 2011

Yogurt fatto in casa



Yogurt fatto in casa in 10 minuti
occorrente:
1 litro di latte
1 vasetto di yogurt bianco intero (solo la prima volta)

1 pentola dalla capienza di 1 litro
1 pentola della capienza di 2 litri
barattolo di vetro della capienza di 1 litro
termometro alimentare
coperte

Pane fatto in casa



Fare il pane in casa
Ingredienti:
500gr di farina
300cc di acqua
1 cucchiaino di sale 
20gr di lievito di birra

I mille usi del bicarbonato

 

Previene e neutralizza gli odori: 
nel frigorifero 
nella lavastoviglie 
nella pattumiera

Deodora frigorifero e freezer… Molti degli odori sgradevoli presenti nei nostri 
frigoriferi e freezer nascono sia da sostanze acide, come il latte,  che basiche, come il 
pesce; il Bicarbonato si lega alle molecole di questi alimenti presenti nell'aria, e le neutralizza.  
Modalità d’uso:
per  contrastare gli odori, basta mettere una ciotola aperta di Bicarbonato nel frigorifero o nel freezer.  
La ricomparsa degli odori può dipendere da un superlavoro del prodotto, che ha esaurito le sue proprietà. In tal caso il prodotto dovrà essere sostituito con maggiore frequenza.
In lavastoviglie
Modalità d’uso: 
per prevenire odori sgradevoli, spargete direttamente sulle stoviglie sporche un’abbondante quantità di Bicarbonato e avviate il ciclo di pre-lavaggio. Per  aumentare l’efficacia dell’abituale detersivo,  sarà sufficiente aggiungere 2 cucchiai di   Bicarbonato durante il ciclo di lavaggio. 
Per  deodorare e sgrassare la lavastoviglie, aggiungete periodicamente il Bicarbonato
(100 g una volta al mese) a vuoto nella fase di risciacquo della lavastoviglie, garantendo così un buon 
mantenimento dell'apparecchio. 
Per completare l'opera, combinate l'azione del Bicarbonato con  la pulizia del filtro, almeno 15 giorni.     

La pattumiera
Il Bicarbonato è in grado di prevenire i cattivi odori anche nel secchio delle immondizie.


E’ ideale per detergere: 
frutta e verdura in modo sicuro  
pentole e stoviglie senza sforzo 
superfici delicate senza graffiare 

Elimina impurità da frutta e verdura 

Per rimuovere impurità, cere ed altri eventuali residui, ricordatevi di lavare a fondo frutta e verdura con acqua e Bicarbonato prima di portarle in tavola. 

Modalità d’uso:
per  detergere verdure a foglia o frutta a buccia delicata (fragole, ciliegie, uva, ecc.), immergetele in una soluzione equivalente a 1 cucchiaio di Bicarbonato per ogni litro d’acqua, e lasciatele a mollo per almeno una decina di 
minuti.   
Sciacquate poi con abbondante acqua corrente. 
A riprova dell’azione del prodotto, dopo qualche minuto, si sviluppa nell’acqua una leggera opalescenza. 

Ideale per il prelavaggio di padelle e pentole.
  
L’azione delicatamente abrasiva e le proprietà ammorbidenti del Bicarbonato, ne 
fanno un ottimo alleato in cucina. Pentole e padelle tornano lucenti e perdono i cattivi odori se pulite con il Bicarbonato
Una soluzione efficace, economica ed ecologica
Modalità d’uso: 
per  rimuovere senza sforzo le incrostazioni, ricoprite direttamente i residui  di cibo con il Bicarbonatoaggiungete dell’acqua calda e lasciate agire il prodotto per almeno 15 minuti.  
Sciacquate, quindi lavate come di consueto.  
Per le incrostazioni più ostinate:
sfregatele con una spugnetta cosparsa di Bicarbonatoe acqua. Sciacquate, quindi lavate come di consueto.  
Oppure riempite la pentola con acqua e 2 cucchiai  di  Bicarbonatoportando la soluzione ad ebollizione per 5 minuti. Lasciate raffreddare e staccate i residui aiutandovi con una spugna.
                             
Lucida il lavello senza graffiarlo 

I cristalli del Bicarbonato, al contrario di altre polveri presenti in alcuni 
prodotti per la pulizia, sono solubili e quindi non sufficientemente resistenti per 
graffiare le superfici.  
La detergenza del lavello può quindi essere effettuata anche quotidianamente. 
Modalità d’uso: 
per  rimuovere dai lavelli smaltati o in acciaio residui di cibo e opacità, passate la 
superficie con una pasta di acqua e Bicarbonato su una spugna.

Sciacquate abbondantemente con acqua corrente. Asciugate bene per prevenire la formazione di eventuali aloni.  
Per prevenire gli odori di umidità che si formano sotto il lavello: riponetevi una 
ciotola di Bicarbonato aperta, da sostituire ogni 3 mesi. 

Aggiunto al normale detersivo per piatti, ne aumenta l'efficacia e svolge un' azione di rimozione degli odori residui. Legandosi con i residui delle sostanze acide e basiche, che provocano i cattivi odori, il Bicarbonato riesce ad annullarli.  
Modalità d’uso:  
aggiungete 2 cucchiai di Bicarbonato all’acqua del lavaggio. 
Oppure utilizzatelo sotto forma di pasta (1 parte d’acqua ogni 3 di prodotto) da sfregare con una spugna su stoviglie, piatti e taglieri. Sciacquate e lavate come di consueto. 
  
Cosa c'è di meglio di un prodotto ad uso alimentare per pulire le superfici che vengono quotidianamente a contatto con i cibi?  
Pulisce a fondo piani cottura e superfici lavabili 
Senza dimenticare poi che le vostre mani ringrazieranno. 

Modalità d’uso: 
per rimuovere i residui di cibo e unto dalla superficie del piano cottura o neutralizzare l’odore di aglio e cipolla, è sufficiente spargere il Bicarbonato
direttamente su una spugna umida. Strofinate e quindi sciacquate con acqua.  
Per la pulizia del forno, del microonde, degli sportelli del grill e delle superfici 
esterne degli elettrodomestici, provate una soluzione di acqua e Bicarbonato  
(2 cucchiai ogni litro d’acqua) da passare con una spugnetta sulle superfici interessate (il forno si pulisce meglio se tiepido).  
Per  neutralizzare gli odori residui dal microonde e dal forno collocatevi all’interno 
una scatola aperta o bucherellata di Bicarbonato fra la pulizia eseguita e 
il momento dell’utilizzo.  

Deterge frigorifero.

Modalità d’uso: 
per detergere e neutralizzare gli odori dalle superfici interne del frigorifero e del 
freezer è utilizzabile in soluzione:
di 2 cucchiai in 1 litro d’acqua da passare con una spugna sulle 
pareti. Risciacquate, quindi asciugate. 
Oppure immergete i contenitori in plastica per una mezz’ora in una soluzione 
di acqua calda e Bicarbonato (di 2 cucchiai per litro d’acqua). 
Per rimuovere macchie, residui di cibo o tracce di muffa dal frigorifero e dal freezer,è utilizzabile sotto forma di pasta (3 parti di polvere e 1 
d’acqua) poi sciacquate.

Pulisce contenitori di plastica e vetro

Modalità d’uso: 
per  pulire i contenitori di aceto e olio, introducetevi una piccola quantità di 
Bicarbonato, agitateli bene per permettere al prodotto di assorbire residui di 
aceto e olio. Procedete al lavaggio. 
Per  detergere i contenitori di plastica, invece, può essere utilizzato sotto forma 
d’impasto (3 parti di prodotto e 1 d’acqua) da passare su una spugna o su 
uno straccio. Lavate poi come di consueto.

E’ un prezioso aiuto per la cottura dei cibi: 
Mantiene il colore delle verdure  
Elimina l’acidità dai pomodori 
Ammorbidisce il bollito 
Facilita la lievitazione  
Rende le bevande dissetanti  

E’ utilizzato per cuocere le verdure 

1 cucchiaino di Bicarbonato aggiunto all’acqua di cottura delle verdure è 
utile per: 
mantenerne il colore; 
evitare che l’odore sgradevole del cavolfiore; 
togliere il sapore amaro da rape e ortaggi; 
per rendere tenero il cavolo ed evitare che 
scuocia. 
Elimina l’acidità della salsa di pomodoro 

Modalità d’uso: 
per rendere meno acidula la salsa, può essere utilizzato al posto dello zucchero. 
Basta aggiungere la punta di 1 cucchiaino durante la cottura.  
E’ adatto sia per le salse e i sughi in scatola, che per le conserve fatte in casa. 

Ammorbidisce il bollito 
Modalità d’uso: 
per  rendere tenera la carne aggiungete ½ cucchiaio di Bicarbonato  ogni litro d’acqua all’inizio cottura. 
  
Facilita la lievitazione 

Il Bicarbonato è utilizzato come agente promotore della lievitazione nella preparazione di dolci e  prodotti da forno, per  renderli soffici e fragranti. Infatti quando viene riscaldato o a contatto con sostanze acide, rilascia anidride carbonica che fa sì che la pasta si gonfi, diventando soffice e porosa.  
Attenzione: il Bicarbonato non sostituisce il lievito. 

Un pizzico di Bicarbonato è inoltre utile per: 
ottenere frittate più soffici (la punta di un cucchiaino ogni 3 uova); 
ottenere una maggiore leggerezza del purè (aggiungendolo al momento di montarlo); 
aggiunto agli sciroppi, ne previene la cristallizzazione. 
E’ un ingrediente nella preparazione di bevande dissetanti.  

Modalità d’uso: 
per  aumentare la limpidezza del tè, aggiungete un pizzico di Bicarbonato nella teiera durante l'infusione.    
Per  ottenere  una  bibita  frizzante  e ridurne il grado di acidità, aggiungete ½ 
cucchiaino di Bicarbonato a 1 bicchiere di succo d’arancia, pompelmo o 
limone. 

I mille usi del bicarbonato




Casa
Ridona lucentezza all’argenteria
L’azione leggermente abrasiva del Bicarbonato lo rende un prodotto ottimo per la pulizia dell’argento. 

Modalità d’uso: 
‚per  lucidare l’argenteria, cospargete un po’ di Bicarbonato su una pezza di 
lino o di cotone precedentemente inumidita con dell’acqua e strofinate delicatamente l’oggetto. Sciacquate ed asciugate con un panno morbido. 

‚Per  ridare lucentezza ai gioielli in argento, prendete un contenitore, ricopritelo 
con un foglio di carta d’alluminio e riempitelo con dell’acqua calda, qualche 
cucchiaio di Bicarbonato e di sale da cucina (la dose dipende del contenitore, indicativamente 1 cucchiaio ogni litro d’acqua).  
Immergete l’oggetto da pulire per circa un’ora in questa soluzione. Sciacquate  ed 
asciugate con un panno morbido. 
L’efficacia di questo metodo è dovuta alla reazione elettrochimica tra l’alluminio e i 
sali d’argento. 



Adatto ad ogni tipo di superficie 
La capacità di combinarsi con i grassi e l’azione delicatamente abrasiva fanno del 
Bicarbonato un ottimo prodotto per la pulizia delle superfici. 

Modalità d’uso: 
‚per rimuovere segni (anche di matita), da piastrelle e superfici lavabili, sfregate 
delicatamente con una pasta di acqua e Bicarbonato (1 parte 
d’acqua ogni 3 di prodotto) su una spugna. Quindi sciacquate e asciugate. 
Per  pulire le finestre d’alluminio, cospargete del Bicarbonato su una 
spugna umida da passare energicamente su tutta la superficie. Quindi sciacquate e asciugate.



Rinfresca e deodora, tappeti, moquette e poltrone 

Il Bicarbonato, grazie alle sue proprietà antiodore, è utile per la 
manutenzione di tappeti e moquette. 
Modalità d’uso: 
‚per deodorare poltrone in tessuto, tappeti e moquette e ravvivarne i colori, potete 
cospargerli, in modo uniforme, con del Bicarbonato.  
Lasciate agire il prodotto per almeno 15 minuti, e fino a 24 ore in caso di odori persistenti. Quindi passate l’aspirapolvere.  
  
ATTENZIONE: fate sempre prima la prova su qualche angolo nascosto del tessuto per testare la resistenza dei colori, come ogni detergente.



Elimina gli odori da armadietti e posacenere 
Adatto a qualsiasi ambiente chiuso il Bicarbonato è eccellente per eliminare gli odori spiacevoli che ristagnano negli armadietti, nei contenitori o in ogni altro ambiente chiuso.
E’ sufficiente riporvi una ciotola aperta o un recipiente idoneo contenente un 2 cucchiai di prodotto, da sostituire ogni 3 mesi. 
Oltre a neutralizzare gli odori, assorbe l’umidità e crea un ambiente sfavorevole allo sviluppo di muffe e funghi.


Per  impedire la diffusione di odori di tabacco, lasciati da sigari e sigarette, 
ricoprite la base dei posacenere con del Bicarbonato. Rinnovate il prodotto 
ogni volta che svuotate il posacenere.  


Per prevenire i cattivi odori nelle lettiere di uccellini, gatti e criceti, cospargete uno 
strato di Bicarbonato sul fondo della cassetta prima di versarvi la sabbia pulita.  
ovviamente, per attenuarli, di tanto in tanto versatene una manciata direttamente 
sulla superficie della lettiera: in questo modo durerà più a lungo. 
‚Per  neutralizzare “l’odore di plastica”, quando le lettiere sono ancora nuove, 
potete lavarle in una soluzione di acqua calda e Bicarbonato (3 cucchiai di prodotto per ogni litro d’acqua).





L'ideale per lo shampoo di Fido

Grazie alla sua capacità di neutralizzare gli odori e in quanto sostanza non irritante della cute, il Bicarbonato è un metodo efficace per il lavaggio dei cani. 
Modalità d’uso: 
‚per  rendere il pelo del vostro cane lucido e soffice, aggiungete all’acqua del bagno un po’ di Bicarbonato (3 cucchiai per ogni litro d’acqua).  
‚Oppure potete procedete con un lavaggio a secco: cospargete il pelo del cane con del Bicarbonato. Frizionate e spazzolate bene per eliminare i residui di prodotto. 
‚Per rinfrescare le coperte della cuccia, aggiungete 2 cucchiai di Bicarbonato al detersivo dell’acqua del lavaggio


mercoledì 23 novembre 2011

Riutilizziamo i fondi di caffè

http://www.caffesociety.co.uk.


Come assorbiodori
Per ridurre il disgustoso odore di cicche di sigarette e sigaro, mettere un po' di fondi di caffè all'interno dei portacenere.
Per togliere gli odori dal frigorifero mettere un po' di fondi di caffè in una vaschetta da tenere scoperta (e da rinnovare ogni tanto). 



Come concime
Chi ha una compostiera domestica naturalmente potrà utilizzare i fondi per la preparazione del compost. Chi invece non ce l'ha può comunque sfruttarli mettendone una parte nei vasi con fiori e piante per concimare la terra.


Per pulire gli scarichi
Anche se può sembrare strano, versare dei fondi di caffé nel lavello della cucina (dopo averli sbriciolati per bene) aiuta a mantenere gli scarichi puliti e deodorati.


Repellente per insetti
Per tenere lontane le formiche spargere un po' di fondi di caffè sui punti di passaggio.
Per allontanare le pulci, dopo la pulizia spargere il mantello del cane con i fondi di caffé.


Per il legno
I graffi chiari sui mobili possono essere attenuati strofinandoli con i fondi di caffé che ne mitigheranno il colore.

Come scrub anticellulite
Dopo aver bevuto un buon caffè, ricordati di non buttare via i fondi, infatti essi sono alla base del trattamento che potrà aiutarti nell'attenuare la buccia d'arancia. Quando ne avrai raccolti circa 4 (mi riferisco ad una caffettiera da 4 tazze), procedi aggiungendo un pò di olio d'oliva o un cucchiaino di miele un cucchiaio di sale fino. A questo punto mescola bene e riduci il tutto ad una poltiglia abbastanza omogenea. Adesso applica i fondi di caffè e fissa con della pellicola trasparente. Devi lasciare in posa per almeno una mezz'ora. Terminato il trattamento e tolta la pellicola si esegue lo scrub e successivamente la doccia magari terminandola con un getto di acqua fredda sull'intera parte trattata. Questa applicazione andrebbe ripetuta ogni due giorni all'inizio del trattamento. 

SETTIMANA EUROPEA PER LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI









Ognuno di noi può dare un contributo tutti i giorni. 
Un mondo più pulito è più bello!

Pane al kefir fatto in casa

Qui vi metto il video  http://youtu.be/cR4RjVfYa9A